Web Analytics

Hemingway e la biografia della sorella Marcelline

Pubblicato il da

Hemingway e la biografia della sorella Marcelline

 

Marcelline Hemingway Sanford era la sorella maggiore di Ernest. Il suo libro di memorie venne pubblicato per la prima volta nel 1962 dopo il suicidio del fratello. 

 

Ernest_Hemingway_with_sister_Marcelline_and_friends,_1920.1

Nella foto Hemingway nel 1920 con alcuni amici e la sorella Marcelline

 
Non sorprende che i due fratelli fossero insolitamente vicini durante i suoi anni formativi, dall'inizio del secolo e fino agli anni '20. In effetti, la loro incurabilmente romantica madre aveva immaginato di dare alla luce due gemelli, quindi quando i primi due dei suoi sei figli si separarono a 18 mesi di distanza, li accoppiò comunque. Li vestì allo stesso modo e Marcelline fu trattenuta per un anno in modo che lei ed Ernest potessero andare a scuola nella stessa classe. 


La loro madre, Grace Hall Hemingway, era una ricercata insegnante di musica che esponeva i suoi figli a concerti, opera, teatro e musei. 
Il loro medico-padre, Clarence (Ed) Hemingway, insegnò loro a cacciare, pescare e venerare la natura, specialmente durante le estati presso il cottage rustico della famiglia nel nord del Michigan.

 

«Un estate papà ordinò al Montgomey Ward di Chicago un lanciapiattelli e tre barili di piattelli da mandare al cottage. Fu un momento memorabile per noi. Papà riteneva altrettanto importante che imparassimo a sparare come a nuotare. »

 

Il libro della sorella maggiore è sottotitolato, Un ritratto di famiglia e appassionati sono i suoi ricordi di nonni, zii e zie, una madre gentile e di talento e le sue cinque sorelle e fratelli. Ernest riceve l'attesa enfasi e viene visto crescere, diventare un giornalista e infine allontanato dai suoi genitori. 


«Alla base di tutta la gioia di Ernest per le sue nuove esperienze e per il lavoro al giornale c'era il suo grande impellente desiderio di partecipare alla guerra. Aveva cercato di arruolarsi in tutti i servizi, mi scriveva. Ma tutti lo avevano rifiutato, non perché fosse minorenne, dal momento che aveva passato i diciotto anni, quanto piuttosto per non essere riuscito a superare gli esami medici a causa della sua vista debole da un occhio».

 

Ma non si perse d'animo "in qualche nodo riuscirò ad andare in Europa" gli scrisse, entrerà poi come volontario per la Croce Rossa. 


Con la loro residenza principale a Oak Park, nell'Illinois e la loro residenza estiva a Walloon Lake, nel Michigan, vi si raccontano le esperienze di Hemingway da bambino e ragazzo, così come il suo periodo in Italia, Parigi e Spagna che fanno parte di questo tesoro della storia di Hemingway. 

La scrittura di Marcelline Hemingway Sanford è pulita e le sue narrazioni sono molto nitide e coinvolgenti, con una meravigliosa caratterizzazione dei familiari e degli amici che hanno influenzato Ernest Hemingway.

Oltre alle fotografie selezionate dalla famiglia, il libro contiene alcune lettere di Hemingway alla sorella, ai genitori e agli amici. Il resoconto della guerra, il ferimento, le lettere dalla convalescenza e dell'amore per Agnes von Kurowsky. Marcelline svelerà anche nodi delicati e poco noti sull'origine della frizione di Ernest con i genitori, che causò la loro progressiva estraneità. 

 

 

hemingway-ritratto-sorella

 

Il libro è disponibile su questo sito 

Un ritratto di famiglia - Marcelline Hemingway Sanford

 

 

Altre informazioni: biografie, hemingway

Scrivi commento
Testata
Commento